Un'impresa di ricerca si dichiara di aver fatto la prima clonzione  di un embrione umano.  Answers in Genesis (Risposte nella Genesi), che afferma l'autorità della parola di Dio, la Bibbia, condanna fortemente questo tipo di sperimentazione.

I ricercatori dell'Advanced Cell Technology nello stato di Massachusetts, USA, sostengono che stanno sviluppando embrioni umani affinché possano raccogliere da essi cellule staminali. Queste cellule, che opportunamente manipolate, possono diventare vari tessuti del corpo umano, presumabilmente potrebbero aiutare coloro che soffrono di diversi tipi di ferite e malattie.  Tale 'clonazione terapeutica' però, rende necessario che gli embrioni umani vengano uccisi per poter utilizzare le loro cellule.  Per questo il Congresso Americano dovrebbe ascoltare il richiamo del Presidente Bush per legiferare contro la clonazione umana.

Un clone è una copia di un organismo geneticamente identica al 'genitore' come la famosa pecora Dolly (rivelata in 1997).  Le cellule di qualsiasi ente vivente contengono un insieme completo di informazione genetica, cioè di 'istruzioni' per duplicarsi. Difatti Dolly è una copia o 'clone' di una pecora.  Però, il clone umano non è mai assolutamente identico al 'genitore' , ad esempio i cosidetti 'gemelli identici', essendo essenzialmente cloni, sono infine due persone diverse che possiedono anime diverse.

Dovremmo, come Cristiani, considerare in maniera diversa la clonazione animale  da quella umana?  In Genesi 1,28, gli esseri umani furono designati dal loro Creatore a dominare 'sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo e sopra ogni essere vivente che si muove sulla terra.'   Perciò se la clonazione degli animali facesse bene agli uomini (ad esempio, producendo vacche che diano più latte che nutrirebbe più gente), allora non ci sembra esserci nessuna ragione Biblica per non clonare gli animali.

La clonazione umana invece ?   Questa viene rifiutata per tanti motivi :

  • La Bibbia distingue chiaramente gli animali e gli esseri umani.  Ognuno è un creato unico (però nell'immagine di Dio, come si afferma nella Genesi 1,27) e siamo separati dagli animali.  Nei versetti 2,6 e 2,8 della Genesi, Dio affida agli uomini il dominio sopra gli animali, ma non è mai stato dato all'uomo il dominio sopra altri uomini.
  • Ogni cellula-uovo umana fertilizzata, uova clonate incluse, è un nuovo individuo umano.  Perfezionare la tecnica di clonazione richiede parecchi esperimenti, che sono il risultato della distruzione di tanti embrioni.  In verità , gli esperimenti a Massachusetts finora sono falliti in modo massiccio perché gli embrioni sono morti prima che fossero abbastanza grandi per produrre le cellule staminali (cioè lo scopo ultimo dei ricercatori).
  • La clonazione umana è molto simile alla questione dell'aborto e di quando inizia esattamente la vita umana.  Se un difetto si rivela in un clone mentre si sviluppa, l'aborto è la 'soluzione' preferita.  Inoltre, nessun biologo serio con la minima conoscenza del corpo umano discuterebbe contro il fatto che tutta l'infomazione necessaria a produrre gli aspetti fisici dell'individuo è presente quando l'ovulo cellulare viene fertilizzato.  Non viene mai aggiunta nessuna nuova informazione genetica ad un'embrione mentre si sviluppa.  Un'embrione umano è umano sin dal suo concepimento.  E secondo la Bibbia (Esodo 20,13) e quasi tutti i standard etici, è da condannare terminare la vita di una persona innocente.
  • La clonazione è contraria all'istituzione Biblica familiare.  Siccome un clone fatto in laboratorio non potrebbe mai avere due genitori, il processo di clonazione va contro la dottrina della famiglia (cioè una madre ed un padre) stabilita da Dio nel libro della Genesi.

In un mondo che rinega sempre più l'autorità della Bibbia e specialmente il suo primo libro, la Genesi, coloro che sostengono che il racconto della creazione èsia un mito, altrettanto disprezzeranno insegnamenti come quelli della famiglia e del dominio umano sul creato, tanto quanto  quella della santità della vita umana fatta nell'immagine di Dio (Genesi 1,27).  Tristemente la clonazione umana diventerà sempre più accettabile a quelli che respingono il Creatore e la Sua parola.

Inoltre, questa spinta verso la clonazione spiega perché i media secolari hanno ignorato, nella maggior parte, il fatto che le cellule staminali non embrioniche hanno avuto tanto successo in laboratorio e non richiedono nessuna perdità di vita umana.  Ad esempio cellule staminali sono stati estratte da diversi regioni del cervello, dal sangue del cordone ombelicale, dai dotti pancreatici, dai follicoli, dalle biopsie della pelle, e dal grasso.

Se leggi l'inglese puoi trovare un'approfondimento sulla clonazione a www.AnswersInGenesis.org a Q&A: Cloning, che include un articolo sugli aspetti biblici e scientifici della ricerca sulle cellule staminali.  Pure, un'articolo più dettagliato sul tema della clonazione scritto dal Dottor Jonathan Sarfati è stato pubblicato oramai sul nostro sito.